Loading...

Chitarra senza glutine: la ricetta da fare a casa

chitarra teramanaUna delle specialità della cucina abruzzese, o meglio ancora teramana, è un primo piatto davvero molto goloso che non manca mai sul tavolo delle feste. Stiamo parlando degli spaghetti alla chitarra, realizzati con uno strumento tipico, la chitarra appunto, che taglia la sfoglia fino a formare degli spaghetti molto rustici.

Reperire questo strumento non è affatto difficile, basta però recarsi sul posto e acquistarlo nei negozi di casalinghi.

Questa è la ricetta.

Ingredienti

  • 4 uova;
  • 500 g di farina mix per pane senza glutine;
  • Acqua;
  • Un pizzico di sale.

Preparazione

Disponete la farina senza glutine a fontana su di una spianatoia di legno e al centro rompete le uova. Aggiungete un pizzico di sale e sbattetele con una forchetta. Ora, con le mani, iniziate ad inserire la farina, prendendo sempre la parte più interna per amalgamarla alle uova. 

Continuate in questo modo, aggiungendo ogni tanto un piccolo quantitativo di acqua per rendere l’impasto più malleabile.

Continuate a lavorarlo fino ad ottenere un panetto molto liscio ed omogeneo. Copritelo con uno strofinaccio da cucina e lasciatelo riposare per 30 minuti.

Una volta trascorso il tempo di riposo, prendete la massa e dividetela in 4 parti. Iniziate a stenderne una parte con il matterello, fino ad ottenere una sfoglia di 3 mm di spessore.

Disporre la sfoglia sulla chitarra e spingere sulle corde il matterello in modo da permettere ai fili di tagliare l’impasto in tanti spaghetti. Raccoglieteli e disponeteli su un vassoio precedentemente infarinato.

Continuate a tagliare le 3 sfoglie rimaste allo stesso modo con cui avete tagliato la prima e disponeteli sul vassoio.

Lasciateli ancora riposare almeno 30 minuti prima di procedere con la cottura. Riempite di abbondante acqua una pentola abbastanza alta e portate ad ebollizione. Appena raggiunta la temperatura, aggiungete una manciata di sale grosso e poi unite gli spaghetti alla chitarra senza glutine.

Lasciate che l’acqua riprenda il bollore, poi fate cuocere ancora per 4 minuti. Scolateli su uno scolapasta, metteteli in un contenitore e conditeli come meglio preferite.

Per rimanere nella tradizione abruzzese è indicato irrorarli con un sugo di carne con aggiunta di pallottine.

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Okceliachia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons