Loading...

Il burro d’arachidi contiene glutine?

burro di arachidiIl burro di arachidi è una preparazione squisitamente americana che da qualche tempo ha cominciato a fare capolino anche sugli scaffali dei nostri supermercati. Si tratta di una preparazione che è buona, piace molto anche a noi italiani e che può essere un complemento ottimo per una colazione a prova di bomba.

Si tratta però di un prodotto che desta più di qualche preoccupazione nel caso in cui noi o uno dei nostri commensali avesse problemi con il glutine.

Vediamo insieme cosa si può fare, ovvero se il burro di arachidi contiene glutine oppure no.

Se siamo celiaci, possiamo mangiare questa pasta tipicamente americana? Oppure è qualcosa da evitare? Vediamolo insieme.

In teoria si potrebbe mangiare

In teoria il burro di arachidi, quello fatto a mano, che contiene al suo interno soltanto arachidi e sale, è un prodotto relativamente sicuro. A patto che le arachidi non siano state contaminate durante la raccolta o durante la lavorazione, non contengono affatto glutine.

Questo, almeno in via teorica, renderebbe il burro di arachidi un prodotto più che sicuro per chi soffre di celiachia.

Tra la teoria e la pratica però, spesso, ci sono delle divergenze incommensurabili e dunque vi invitiamo a continuare nella lettura dell’articolo di oggi.

 Se non c’è la spiga barrata, non possiamo fidarci

Nel caso in cui non fosse presente però la spiga barrata, ovvero il segno che certifica che non sia presente glutine, il burro di arachidi non può essere considerato in alcun modo sicuro per il consumo da parte di chi soffre di celiachia.

Quindi occhio, perché purtroppo le contaminazioni, soprattutto nella lavorazione di semi come gli arachidi, sono sempre dietro l’angolo e ci costringono, purtroppo, ad avere una particolarissima attenzione per quanto riguarda i prodotti che portiamo in tavola.

Farselo in casa per stare sicuri

La cosa migliore da fare sarebbe, probabilmente, arrangiarsi da soli. Il burro di arachidi si può fare benissimo in casa, seguendo una buona ricetta. Armiamoci di pazienza e di voglia di fare e portiamo in tavola un prodotto che sia davvero sicuro per chi soffre di questo tipo di problematiche.

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Okceliachia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons