Loading...

L’università di Lund ha scoperto la causa della celiachia!

celiachia-causaNel caso in cui dovesse essere confermato il risultato dello studio, potremmo essere davanti ad una svolta epocale, che potrebbe gettare almeno parzialmente luce sulla celiachia e sulle cause che la possono determinare.

Secondo una ricerca che è stata portata avanti dall’Università di Lund su un campione statistico estremamente rilevante, infatti, potrebbe essere la grande quantità di alimenti ingeriti da molto piccoli e ricchi di glutine a poter scatenare la reazione auto-immune.

L’allattamento non c’entra niente

La ricerca dell’Università di Lund, inoltre, è riuscita a smentire quella che era una voce che, troppe volte, ha assunto la forma della verità assoluta pur senza esserlo, ovvero che per i bambini che non vengono allattati al seno ci siano possibilità maggiori di sviluppare l’intolleranza. Si tratta infatti di qualcosa che lo studio può categoricamente escludere dopo aver analizzato oltre 10.000 bambini.

Non c’entra nulla neanche lo svezzamento

Lo studio dell’Università di Lund è inoltre molto importante in quanto è riuscito a smentire quella che era un’altra semi-verità scientifica, ovvero che l’intolleranza potrebbe essere in realtà causata da uno svezzamento troppo precoce e che include glutine. Non ci sono infatti dati emersi dalla ricerca in grado di confermare questa ipotesi.

È la quantità di glutine a poter fare la differenza

Secondo quanto scoperto da Carin Aronsson, che è poi lo scienziato che ha guidato la ricerca, a poter fare la differenza è la quantità di glutine che si assume da bambini.

I bambini che prima di compiere i due anni hanno consumato più di 5 grammi di glutine al giorno, hanno possibilità doppie di sviluppare l’intolleranza. Se lo studio fosse confermato, si tratterebbe di uno dei passi avanti più importanti degli ultimi anni per comprendere quelle che potrebbero essere le cause della celiachia.

Lo studio dovrà proseguire per altri 3 anni prima di poter essere ritenuto confermato

Prima di arrivare però alla conclusione del percorso, si dovranno aspettare altri 3 anni, che permetteranno di estendere lo studio a bambini di altri paesi. Al termine dei 3 anni potremo sapere con maggiore certezza se la celiachia può essere causata davvero da un consumo eccessivo da parte del bambino di alimenti che contengono glutine, o se si tratta di altro, che l’Università di Lund non è ancora riuscita a far registrare.

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Okceliachia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons